Meet the maker: Dale Dougherty

La prima volta che sento pronunciare la parola maker é davanti ad un video di TED. Lui é Dale Dougherty, creatore della rivista Make, uno dei più convinti e carismatici portavoce del movimento.
Rimasi colpita dall’entusiasmo con il quale raccontava la rivoluzione dei makers, il loro movimento coeso e opensource.

Lo ritrovo sul palco del Ouishare con le sue diapositive: una macchina ricoperta da pesci parlanti, una stampante 3D che crea un bicchiere, un robot capace di usare i ferri per fare una sciarpa, l’ultima geniale invenzione presentata al Makerfaire di New Castle.

(continua…)

Tags:

Come avventurarsi nell’Internet delle Cose con Twine

Gli oggetti possono parlare con le persone, e la loro non è affatto una lingua assurda. Da qualche anno a questa parte l’Internet delle Cose (IoT – Internet of Things) sta entrando a poco a poco nelle nostre vite. Se siete curiosi di cimentarvi personalmente nella sfida di connettere tra loro gli oggetti intelligenti, potete iniziare dal gradino più facile con Twine.

A prima vista Twine sembra una semplice scatoletta azzurra, ma in realtà nasconde tre sensori (temperatura, vibrazione e orientamento) capaci di interagire con l’ambiente circostante. Basta accenderlo, connetterlo al WiFi e programmarlo attraverso una interfaccia molto semplice.

twine

(continua…)

Tags:

Perché a Firenze i makers sono piaciuti

artigiana Firenze

La signora ritratta in questa foto è una artigiana tessile. Non c’è nulla di strano in quello che sta facendo, ma tutto intorno a lei c’erano stampanti 3D, laser cutter e schede Arduino. Vuol dire che una continuità tra conoscenze di passato, presente e futuro, dopo tutto, esiste. Per nove giorni, Popup Fablab ha portato la creatività di makers e fabbers alla Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, ed è stato un piccolo successo.

Continue Reading…

Tags: ,