Home / Guarda il Programma / Maker Faire Rome per le scuole

La Maker Faire Rome apre alle scuole il 4 ottobre!

slider-10-1

*Makers and Education*

Le stampanti 3D sono fatte anche per stare nelle aule di scuola. La dimostrazione l’avrete partecipando a questa giornata interamente dedicata agli istituti scolastici e agli studenti. Saranno presentati nuovi progetti dedicati al mondo della formazione e proposte per rendere più divertente e innovativo l’apprendimento mediato dalle nuove tecnologie.

La Maker Faire Rome, infatti,  non è una comune fiera ma un’esperienza interattiva, uno spazio dove ci saranno esposizioni ma anche workshop, presentazioni e performance. La presenza dei giovani in questo contesto è fondamentale, affinché scoprano, vivendo l’esperienza e toccandola con le proprie mani, dove siamo e dove possiamo andare, con convinzione, creatività, tecnologia… in poche parole futuro!

 

I Makers sono stati definiti gli artigiani del XXI secolo, gli hobbisti tecnologici che si affidano alla creatività, all’innovazione, al problem solving. Tutte competenze che si devono cominciare ad acquisire a scuola, se possibile fin da piccoli. Si tratta dell’educazione per il XXI secolo.

 

Cos’è l’educazione del XXI secolo?

Il professor Alfonso Molina, docente di Strategie delle Tecnologie all’Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale la definisce come “quell’insieme di attività che consentono ai giovani di tutte le età di sviluppare le competenze utili per vivere e lavorare nel XXI secolo come la creatività, il problem solving, il lavoro di gruppo, la responsabilità sociale: attività che spesso non vengono inserite nel curriculum scolastico standard ma che devono essere parte integrante della didattica innovativa per preparare i giovani alle sfide future”.

Per questo ci è sembrato importante dedicare una giornata della Maker Faire al mondo della scuola e, in particolare, al settore della Robotica educativa.

La Robotica educativa è infatti un esempio eccellente di come le attività pratiche, logico-creative e di gruppo possano essere uno stimolo importante per i giovani. Imparare a programmare un robot significa sviluppare quelle abilità utili ad uno studente non solo da un punto di vista tecnologico matematico ma anche da quello della risoluzione dei problemi. Si tratta di un processo che viene messo in atto e che permette ai giovani di costruire un nuovo approccio alla vita e plasmare il proprio futuro. La metodologia utilizzata è quella costruttivista e inclusiva dell’imparare facendo. La robotica permette quindi di sviluppare capacità trasversali necessarie a garantire l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita e lo studente è posto al centro del processo educativo come costruttore del suo apprendimento.

È esattamente quella logica che sottende ai makers.

Sarà un caso che il simbolo della Maker Faire è proprio un robot?

 

>> Per partecipare è necessario accreditare le proprie classi gratuitamente compilando il form

 

Oltre la Fiera…

Il 4-5 e 6 Ottobre oltre a poter visitare gli stand dei 200 espositori su 350 progetti pervenuti da tutto il mondo, si potrà vedere la 3D Print Exhibition e si potrà partecipare a numerosi workshop ed educational organizzati dai nostri partner tra i quali: la Fondazione Mondo Digitale; DiScienza; Elettronica In; i FabLab Italiani e Internazionali; Twenty Tree. Gli Educational spazieranno dalla robotica all’uso delle stampanti 3D alla tecnologia applicata all’economia green.

COMPETIZIONI di Robotica

  • Dimostrazioni competizioni categoria Soccer. A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Dimostrazioni competizioni categoria Rescue primary e secondary. A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Dimostrazioni competizioni categoria Dance primary e secondary. A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Dimostrazioni competizioni categoria Cospace Theatre presentata per la prima volta a Roma e in Italia durante la RomeCup 2013, l’eccellenza della Robotica a Roma. A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Dimostrazioni competizioni categoria Explorer Junior e Senior. A cura di Fondazione Mondo Digitale

WORKSHOP

  • Workshop formativo per docenti e studenti sulla categoria Dance e Cospace Theatre . A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Workshop formativo per docenti e studenti sulla categoria Soccer . A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Workshop formativo per docenti e studenti sulla categoria Rescue . A cura di Fondazione Mondo Digitale
  • Ohm Sweet Ohm – un laboratorio per tutti di elettronica e optoelettronica applicata. A cura di DiSCienza
  • Circuidi-dò! – un laboratorio per insegnare ai più piccoli che cos’è l’elettricità in tutta sicurezza. Attraverso della plastilina conduttiva e isolante i partecipanti saranno in grado di creare piccoli circuiti connessi ad una batteria. A cura di DiSCienza
  • Dalla carta…alla carta – un laboratorio di riciclo creativo, dove i ragazzi realizzano, da semplice carta di scarto, cartoline personalizzate e uniche, attraverso l’uso di mezzi semplici, come setacci, coloranti alimentari e fiori secchi. A cura di DiSCienza
  • Led throwies – Un’attività alla scoperta dei Led ispirata al workshop del collettivo Graffi ti Research Laboratory. Ogni partecipante potrà costruire il suo personale sticker magnetico luminoso. A cura di DiSCienza
  • Light Painting – Scopriamo come dipingere con la luce utilizzando la lunga esposizione e delle sorgenti luminose mobili. Le foto verranno pubblicate su una galleria web dedicata all’attività, pronte per essere ricondivise. A cura di DiSCienza
  • Jet di carta – Un laboratorio ma anche una gara nella costruzione dell’aeroplano di carta più performante. Un modo divertente per spiegare il concetto di portanza e i principi base dell’aereodinamica. A cura di DiSCienza
  • Telefono low-tech – Scoprire la trasmissione del suono attraverso la conservazione delle vibrazioni con il più semplice telefono mai costruito. A cura di DiSCienza

….E MOLTO ALTRO

Il programma di workshop e performance è in corso di definizione,  può subire quindi aggiornamenti e modifiche.