Home / italian / Come costruire un drone in 10 minuti con qualsiasi oggetto

Come costruire un drone in 10 minuti con qualsiasi oggetto

Drone It YourselfUna ruota di bicicletta abbandonata per strada può ritrovarsi a volteggiare sopra la città nel giro di pochi minuti. Lo stesso vale per tastiere, libri e qualsiasi altro oggetto che sia abbastanza leggero. Se siete curiosi di sapere di cosa stiamo parlando segnatevi questo nome, DIY (Drone It Yourself): è il kit realizzato da Jasper van Loenen, interaction designer laureato presso il Piet Zwart Institute di Rotterdam, per applicare quattro eliche e un motore a quello che vi pare.

Il kit DIY comprende morsetti estendibili, batteria, motore, eliche, cavi di alimentazione e un modulo bluetooth per radiocomandare il drone improvvisato. La lista completa delle attrezzature impiegate da Jasper è riportata qui, mentre gli esperti di stampa 3D possono realizzare le parti in plastica (ABS) del kit scaricando questo archivio di file. Il software di comando open source si trova su openpilot.org e può essere scaricato liberamente per Windows, Mac e Linux.

La passione per i droni privati ha già contagiato molte persone, tant’è che Chris Anderson, ex direttore di Wired US, ha lasciato il posto e si è dedicato a tempo pieno alla sua startup 3D Robotics e alla community di appassionati DIY Drones. L’utilizzo di questi velivoli radiocomandati (UAV – Unmanned Aerial Vehicle) è diventato qualcosa di più di un hobby: c’è chi li usa anche per ricerche sul campo e inchieste giornalistiche.

L’idea di Jasper offre un’ottima soluzione a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo dei droni senza avere una conoscenza tecnica avanzata. Per adesso, il kit del designer olandese è solo un prototipo, ma se dovesse riscuotere un buon successo non è escluso che qualcuno possa trasformarlo in un prodotto e metterlo sul mercato.

A dire il vero, lo spirito di makers e fabbers è fatto anche di contaminazione tra idee. Stampare in 3D le parti in plastica utilizzate ada Jasper è molto facile, il che permette di aprire la strada a progetti sviluppati in parallelo da altri creativi. È tutta questione di fantasia. Bene, date uno sguardo al video e prendete nota. Quando ci fate conoscere i vostri nuovi droni?

Leave a Reply

Lascia un tuo commento

  • (will not be published)