Home / italian / Come costruire un sottomarino fai-da-te a 18 anni

Come costruire un sottomarino fai-da-te a 18 anni

Justin Beckerman

Tra un compito a casa e l’altro, il diciottenne Justin Beckerman fa l’inventore. L’ultima delle sue creazioni è un sottomarino: ci ha speso 2000 dollari e funziona davvero. Non è un modellino radiocomandato, ma un prototipo funzionante manovrabile da un solo passeggero. Il ragazzo originario del New Jersey (qui il suo sito web) lo ha costruito partendo da materiali di scarto. Il nome è tutto un programma: Nautilus.

Come racconta la CNN, Justin ha sempre avuto la stoffa dell’inventore: a 12 anni ha trasformato una macchina radiocomandata in un aspirapolvere. Fare le pulizie di casa senza fatica è un sogno che può diventare realtà. Ma per il Nautilus le cose sono andate diversamente. Come ogni maker che si rispetti, il diciottenne ha costruito altri tre sottomarini primi di arrivare al suo ultimo modello.

Justin ha testato il sottomarino immergendosi fino a 10 metri di profondità nelle acque del lago vicino a casa. Il mezzo è in grado di spostarsi alla velocità di 1,5 miglia orarie per circa 120 minuti, mentre l’ossigeno è fornito da una presa d’aria flessibile dotata di un galleggiante.

A bordo del Nautilus si trovano anche componenti elettroniche, come altoparlanti ricavati da un vecchio stereo, batterie prese da un veicolo per bambini, una sirena, luci stroboscopiche, un respiratore e una pompa d’emergenza.

L’energia creativa di Justin ha qualcosa di contagioso e non sorprende che ai media piaccia esaltarlo come un prodigio. A dire il vero, l’intraprendenza e la capacità di creare qualcosa non sono le uniche caratteristiche sorprendenti dell’inventore diciottenne. C’è qualcosa di più.

Altri giovani makers come Caine - il bambino di 9 anni che con la sua sala giochi in cartone è diventato un fenomeno virale – non hanno fatto altro che dare libero sfogo alla propria fantasia. Il passo successivo è quello di usare le proprie invenzioni per cambiare qualcosa nel mondo che li circonda. Su questo ultimo aspetto, Justin ha già le idee chiare:

“Mi piacerebbe aggiungere un braccio robotico sulla parte anteriore. Aggiungendo un contenitore esterno e un artiglio prensile potrei trasformare il sottomarino in un mezzo utile. Lo userei per raccogliere rifiuti e ripulire il fondo del lago”.

Leave a Reply

Lascia un tuo commento

  • (will not be published)