Home / italian / Che cosa vi siete persi a Innovazione dal Basso e Arduino Camp

Che cosa vi siete persi a Innovazione dal Basso e Arduino Camp


Per due giorni Torino ha raccontato storie di cambiamento e le ha anche messe in pratica. Il 14 giugno, presso lo spazio di coworking Toolbox, si è tenuto l’evento Innovazione dal basso: un viaggio tra open source, open hardware, peer-to-peer e creative commons nell’era della nuova rivoluzione industriale. Erano presenti i curatori di Maker Faire Rome Riccardo Luna e Massimo Banzi, Juan Carlos De Martin (Politecnico di Torino) e Leonardo Camiciotti (TOP-IX).

Sul tetto di Toolbox l’atmosfera era delle migliori, e potete vederlo voi stessi dalla registrazione video dell’incontro. Tra i tanti temi affrontati c’era anche il fallimento, visto non più come un evento catastrofico di cui vergognarsi ma come un’opportunità per mettersi alla prova e migliorare dai propri errori. Per completare il quadro, non perdetevi l’intervista di Alice e Davide a Riccardo Luna.

Il 15 giugno, sempre nella cornice di Arduino Camp Italia 2013, l’attenzione era tutta dedicata all’hackathon organizzato presso FabLab Torino. I partecipanti, divisi in gruppi, si sono sfidati a colpi di circuiti sulla riprogettazione delle interfacce di alcuni elettrodomestici come sveglie e macchinette del caffè. Le idee “hackerate” proposte dai partecipanti sono state davvero uniche.

Se siete curiosi, potete dare uno sguardo alla timeline raccolta qui sotto con SeeJay: ci trovate le foto dell’hackathon e alcuni tweet dell’incontro Innovazione dal Basso. Non dimenticatevi che giugno è ricco di eventi dedicati ai makers e che a fine mese scade la Call for Makers aperta a tutti gli artigiani e creativi digitali. Le migliori idee e creazioni DIY saranno invitate a partecipare alla Maker Faire Rome del 3-6 ottobre.

L’aria che si respira ad una maker faire ve l’abbiamo descritta qualche settimana fa qui. A Roma ci sarà un’atmosfera simile e non mancheranno le occasioni per tornare a parlare dei temi toccati da Innovazione dal Basso. Tenetevi pronti e preparatevi anche a conoscere un bel gruppo di makers, fabbers e artigiani del nuovo millennio.

Leave a Reply

Lascia un tuo commento

  • (will not be published)