Home / Eventi / Un weekend con Massimo Banzi e Arduino

Un weekend con Massimo Banzi e Arduino

Lo scorso weekend abbiamo fatto una bella immersione nell’universo dei Makers. I due eventi più attesi della settimana hanno avuto luogo sabato 6 aprile: a Roma c’era l’Arduino Day, mentre a Desio, in Brianza, Massimo Banzi ha fatto visita al liceo dove ha studiato da ragazzo. Nel caso ve li foste persi, di seguito trovate una raccolta di contenuti multimediali raccolti sul web e i social network.

Partiamo dall’incontro con Massimo Banzi, cofondatore di Arduino. Lo scorso sabato, Banzi ha parlato a una bella platea riunita presso l’ITIS “Enrico Femi” di Desio, dove si è diplomato da ragazzo. C’erano anche alcuni dei suoi insegnanti storici e un gruppo nutrito di nuovi studenti. Se volete riascoltare il racconto di Banzi, trovate tutta la registrazione dello streaming sul canale di CrossRadio Web (in tre parti 123).

La frase chiave dell’incontro di Desio è stata senza dubbio il motto “innovare senza permesso” che caratterizza il panorama di makers e startupper. Per farvi un’idea più ampia della visione di Banzi, date anche un’occhiata alla video del Corriere della Sera e all’intervista apparsa su La Stampa. In ogni caso, se avete un po’ di tempo libero guardatevi soprattutto lo streaming dell’evento (lo trovate in fondo al post).

Il modo migliore per raccontare l’Arduino Day di Roma, invece, è attraverso una timeline raccolta con SeeJay. Dato che ci piacciono le contaminazioni, in mezzo ci trovate anche qualche tweet e foto dell’evento brianzolo con Massimo Banzi. Anche dai tweet della capitale, come da quelli di Desio, emerge quella sensazione che si percepisce quando assisti di persona ad un piccolo cambiamento.

Tra schede Arduino, stampanti 3D e workshop di programmazione c’era spazio sia per chi mastica codice e atomi da una vita, sia per chi si avvicina per la prima volta all’elettronica e al DIY. È la stessa atmosfera che si può ricreare anche dal 3-6 ottobre alla Maker Faire di Roma. Oltre che visitare la fiera, potete anche partecipare gratuitamente come makers espositori. Tutto quello che dovete fare è inviare i vostri progetti e rispondere alla Call for Makers. Ve lo ricordo, c’è tempo fino al 2 giugno.

Watch live streaming video from crossradio at livestream.com

Leave a Reply

Lascia un tuo commento

  • (will not be published)